lunedì 17 luglio 2017

Mi fai questo effetto

Sono partita con un'idea precisa in testa, con la convinzione che dovessimo chiudere, che così non potevamo andare avanti. Troppo lontani, troppo impegnati. Sono partita con un discorso ben strutturato in testa, con tesi e prove concrete. Ero triste al pensiero che ti avrei detto addio, ma ero convinta fosse la cosa migliore da fare per me.

Poi.

Il treno in ritardo, una doccia veloce. Tu che bussi alla porta. Le tue mani su di me, la tua bocca ad esplorare la mia, e non ho capito più niente. Ogni convinzione avessi prima di rivederti è svanita come se non fosse mai esistita. Le tue mani a spingermi contro il muro, l'asciugamano gettato lontano, l'aria condizionata ad accarezzare il mio corpo nudo davanti a te. Il mio cervello ha smesso di funzionare. Ero solo un corpo affamato di te.

Non dover fare tutto in fretta, poterci prendere il nostro tempo, anche se sempre troppo poco. E' stato fantastico, è stato appagante e sconvolgente. Tu mi fai questo effetto, mi sconvolgi la mente, annienti ogni pensiero razionale e mi lasci in balia di una voglia cieca, di un desiderio disperato, di una passione insaziabile.

Un regalo. Le manette.

Quando me le hai strette ai polsi mi sono sentita così bene. La tua voce decisa che mi ordinava di spalancare le gambe. Non mi vergogno del modo in cui ti ho implorato, e ho adorato concedermi completamente  a te.

Lo ricordi?

Quel momento, quando mi hai chiesto di farlo ancora. Mi sono sentita potente, mi sono sentita donna come non mai. Ti avevo nelle mie mani, letteralmente.

La mia mente non fa che ricordarmi i giorni insieme, il mio corpo si accende nella memoria di un profumo, di una carezza, di una parola, di un sorriso. Ti voglio ancora, ti voglio di più, ti voglio che non riesco a pensare ad altro.

Mi fai questo effetto. Più sto con te, più vorrei starci. Più mi possiedi, più vorrei che mi possedessi. Più mi entri in testa, più vorrei che me la sconvolgessi quella testa.

Non posso più fare a meno di te, e neppure lo voglio.

Nessun commento:

Posta un commento